#gottardomeda unconventional fashion

layout_copertina

layout_percorso

Nella città della moda, solo i residenti sanno come in verità lo stile non si riduca certo al famigerato “quadrilatero”, via manzoni o via montenapoleone che sia.. No, chi è veramente trendy, ti porterà magari in zona isola oppure in corso di porta ticinese, per fare shopping in uno degli oramai storici negozi vintage, vecchi baluardi tra nuove roccaforti hipster comparse qui e là. No, i veri residenti che desiderano distinguersi, non possono rientrare in questi cliché ed ecco che ancora una volta GottardoMeda ci mostra un lato inconfessato e veste i panni del boulevard dello shopping alternativo. Stiamo dando i numeri? leggere per credere.

frase

Superata la timida esitazione iniziale, prendiamo il coraggio a due mani ed entriamo nel cortile del civico 3 di san gottardo: scopriamo cosi un laboratorio che vale per 3, esattamente Labcorsosangottardo3 dove Davide crea gioielli ed accessori unici, unendo metalli a conchiglie e pietre, modellati insieme in una metamorfosi che da vita a forme sospese e surreali, come un anello-giostra o un pesce-bracciale. Juanna invece taglia, cuce, stampa, disegna, assembla, scompone e ricrea in una danza creativa all’origine di borse, abiti e accessori unici nei materiali e nel design. Per di più, non passa inosservata la cura del dettaglio del laboratorio in sè, sicuramente frutto del contributo di Anna, terza coinquilina dello spazio, nonchè scenografa/stylist/set designer, presente in gottardomeda da più di un decennio, dedicandosi a progetti visual e layout con sapiente esperienza.

fotofoto2

Se poi attraversate la strada, non vi fate spaventare dai lavori di ristrutturazione ed entrate nel cortile di Corso sanGottardo 8, ci saranno due “sciurette milanesi” pronte a ricevervi, Stella ed Ester. Nel caso vi perdiate confusi dalle impalcature, tra una mattonella ed una cazzuola, non temete, gridate “Pinaaa” e la formidabile e squillante voce della portinaia giungerà in vostro soccorso indicandovi la via. Les Chourettes propongono una collezione di abiti retrò-bon ton, ma se il vostro stile è ancora più originale, troverete corsi di cucito per liberare la/lo stilista che c’è in voi. Invece per quelle “chicche” introvabili come i sandali da scoglio in palstica colorata o gli stivali in gomma per la pioggia non griffati e a prezzi modici, passate per il “suk” Eccelsa Gomma al n.9, regno del di tutto e di più: andateci e fatevi ispirare, noi siamo usciti con una maschera da sub ed un coccodrillo verde gonfiabile.

fotofoto1

Ma se ancora non vi siete convinti che in Gottardomeda sia possibile fare dello shopping interessante, dirottate in via Lagrange dove al 6 trovere lo showroom Spazio Specie: rivelazione delle rivelazioni, ci si è palesato davanti agli occhi dopo il sushi (che è al lato opposto della via) come un sogno: scarpe, scarpe e scarpe, tacchi aggressivi, scarponcini borchiati, stivali in pelo, un universo di stile e cuoio per uomini e donne. Se non abbiam capito male, non sono sempre aperti, ma è necessario prenotare una visita allo showroom.

foto4 foto3 foto2

Oramai vestiti i nuovi abiti, sarete pronti a concludere il perfetto outfit con un accessorio curioso, prezioso o ordinario, ma sicuramente espressivo della vostra personalità e caratterizzante. Si perchè nel melange di Ieri e Oggi non sceglierete l’oggetto del vostro acquisto soltanto attraverso un parametro estetico: la signora Donata vi racconterà chi li ha prodotti ed in quale occasione li ha recuperati, facendo parlare ogni singolo pezzo della sua (vastissima) collezione.

 

…allora, l’anno prossimo la Vogue fashion Night Out la facciamo arrivare anche qui, che ne dite?

 


 

 

  • Labcorsosangottardo3 – Corso San Gottardo 3
  • Les Chourettes – Corso San Gottardo 8
  • Eccelsa Gomma – Corso San Gottardo 9
  • Spazio Specie – Via Lagrange 6
  • Ieri e Oggi – Corso San Gottardo 51